Descrizione Progetto

Lavori di completamento scuola S.Cola, Ferentino

DATA

2017

PROGETTISTI

Arch. Edoardo Bastoni, Arch. Andrea Bastoni

La presente relazione si riferisce all’ampliamento della scuola elementare “Simone Cola”, al fine di dotare la stessa di altre aule per costituire un polo didattico unitario che consentirebbe di raggruppare lo svolgimento delle attività attualmente svolte nei vari circoli disseminati sul territorio. Il progetto, con l’intervento dell’ampliamento, si pone l’obiettivo di ridefinire la funzionalità dell’edificio, con funzioni didattiche elementari e materne, adeguandolo agli standard qualitativi quali la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico. Il nuovo plesso scolastico costituito dalla scuola elementare esistente e dall’ampliamento, sarà formato da una scuola materna di quattro sezioni per un massimo di 120 alunni e da una scuola elementare a cinque aule per un massimo di 125 alunni. L’intervento progettuale comprende una serie sistematica di opere finalizzate al completamento, all’efficientamento energetico, alla messa in sicurezza delle aule e dei locali accessori e l’adeguamento degli stessi alle norme igienico – sanitarie.

La costruzione dello spazio architettonico della scuola materna sarà in funzione della sezione che costituisce l’unità pedagogica minima degli spazi per le attività dei bambini. Nella sezione, che è l’elemento caratterizzante della scuola materna, saranno svolte le attività ordinate e speciali in un unico spazio ma con ambiti differenziati; in tal modo un’unica maestra potrà sorvegliare entrambe le attività. Gli spazi potranno essere messi in relazione tra loro attraverso l’adozione di partizioni mobili. Gli spazi per la didattica per la scuola elementare saranno articolati in cinque aule più le attività di interciclo. Oltre agli spazi per le attività didattiche il plesso scolastico sarà dotato di spazi per le attività funzionali quali la mensa e l’assistenza. I servizi igienici e gli ingressi sia all’edificio che alle varie attività che si svolgeranno all’interno della scuola rispettano la normativa vigente per l’eliminazione delle barriere architettoniche.
Il progetto è stato concepito per garantire una immediata percezione e lettura degli spazi ai fruitori. Sono chiari e facilmente individuabili gli accessi esterni, gli spazi serventi e quelli serviti, quindi le articolazioni delle aule e dei servizi igienici, la zona refettorio, l’atrio e la passerella di collegamento. Tale semplicità distributiva ha favorito anche un vantaggio esecutivo in cantiere ed un risparmio economico notevole nella fase di realizzazione dell’opera.
Il portico esterno che perimetra l’intervento, oltre ad essere un elemento che garantisce notevoli benefici energetici soprattutto per quanto riguarda l’irraggiamento estivo della facciata, determina un punto di contatto con l’ambiente esterno; un prolungamento naturale della didattica e delle aule verso gli spazi verdi. In questo modo l’architettura diventa fluida, dialoga con in contesto ed è in osmosi con l’ambiente circostante.

Il tema del colore applicato negli ambienti scolastici è stato oggetto di studio all’interno del progetto. L’applicazione corretta del colore, in tutti gli ambienti scolastici favorisce il benessere psico-fisico e le motivazioni dei fruitori, siano essi bambini, studenti, insegnanti, genitori. Un ambiente educativo – formativo come quello della scuola ha bisogno di un grado di comfort che passa attraverso la percezione psicologico sensoriale che solo un luogo gradevole e personalizzato con i colori più adatti può dare. Un ambiente emotivamente e psicologicamente stimolante contribuisce a rafforzare il senso di appartenenza da parte degli studenti verso i luoghi della scuola, che diventano parte integrante della loro identità riducendo anche la frequenza di atti vandalici.

Sono stati utilizzati il giallo, l’arancione, il verde ed il blu. Il Giallo è stato utilizzato per le aule. (I colori di tonalità gialla agiscono su diversi aspetti della nostra personalità e attitudini: generalmente infatti favoriscono l’estroversione e la capacità di concentrazione).
Il colore Arancione è simbolo di armonia interiore e di creatività artistica, di fiducia in se stessi e negli altri. L’Arancione inoltre simboleggia la comprensione, la saggezza, l’equilibrio e l’ambizione; il colore Verde emana senso di equilibrio, mentre il colore Azzurro, è simbolo di comunicazione attraverso la creatività.
Questi colori sono stati utilizzati anche per porte di esodo verso l’esterno di tutte le funzione, trasformando un elemento funzionale come una porta antipanico in un elemento decorativo e stimolante per quanto riguarda la percezione psicologico – sensoriale dei luoghi da parte dei fruitori.