Dichiarazione di successione e voltura catastale

 

L’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento 53616del 9 marzo 2018 ha esteso la facoltà di trasmettere telematicamente al Catasto la Dichiarazione di successione e la domanda di voltura catastale anche agli architetti in quanto, non solo possiedono le adeguate competenze tecniche, ma svolgono anche un significativo ruolo nei rapporti tra Pubblica amministrazione e i cittadini. Presso lo Studio di architettura Bastoni, grazie alla pluriennale esperienza nel campo, troverete professionisti a cui affidarsi per la presentazione di domande di voltura catastale o di successione riferite ad un passaggio di proprietà, trasferimento di usufrutto o di proprietà in caso di successione ereditaria.

Quando effettuare una domanda di voltura catastale?

La voltura catastale è un documento con cui si comunica all’ Agenzia delle entrate il trasferimento della proprietà di un bene da un soggetto ad un altro. I professionisti dello Studio di architettura Bastoni si occuperanno di eseguire la domanda di voltura catastale presentando tutti i documenti necessari che permetterà per l’appunto al Catasto di aggiornare le informazioni riguardanti la proprietà dell’immobile e modificare la situazione patrimoniale dei soggetti. La domanda deve essere presentata entro 30 giorni dalla data in cui è stata registrata la domanda di successione al Catasto. Una volta registrata la voltura da parte dell’architetto Bastoni l’Agenzia delle entrate invierà due ricevute di cui una che attesta la registrazione e la seconda l’avvenuto pagamento dei tributi. Le volture vanno effettuate in presenza di un trasferimento di usufrutto, passaggio di proprietà di una casa o quando il trasferimento di proprietà è oggetto di una successione ereditaria. Per quanto riguarda invece i soggetti che devono presentarla abbiamo: notai, privati in caso di successioni ereditarie, cancellieri e i segretari amministrativi.

Quali documenti vanno presentati?

Per poter effettuare le volture l‘architetto avrà bisogno di ottenere dal cliente tre documenti:

– dati catastali dell’immobile,

– dati anagrafici del proprietario,

– delega dell’avente titolo per la richiesta di voltura.

Voltura catastale e successioni presso lo Studio di architettura Bastoni.

In caso di successioni ereditarie la domanda di voltura catastale può riguardare solo gli immobili registrati al Catasto. Gli eredi, gli esecutori testamentari, tramite gli architetti Bastoni, possono presentare la domanda in due modi; via telematica utilizzando il software Voltura 1:1per poi presentarsi agli uffici per deporre il modello digitale e cartaceo firmato oppure compilando i modelli cartacei reperibili presso gli uffici della Provincia. I soggetti obbligati a presentare la dichiarazione sono:

– gli esecutori testamentari,

– i rappresentati legali degli eredi,

– coloro che amministrano l’eredità,

– coloro che sono ammessi nel possesso dei beni in presenza di morte presunta o assenza del defunto.

Mentre non è obbligatorio presentare la Dichiarazione di successione in caso di eredità devoluta in linea retta al coniuge o ai parenti ed in presenza di un attivo ereditario non superiore a €100.000 con comprendente diritti reali immobiliari o beni immobili.Gli eredi devono presentare la Dichiarazione di successione entro 12 mesi dalla data di apertura della stessa, che di norma coincide con la morte del contribuente. In ogni caso, una volta registrata la Dichiarazione di successione, il soggetto ha 30
giorni di tempo per presentare la domanda di voltura catastale agli uffici dell’ Agenzia delle entrate.

Inserire caratteri numerici

Seguiteci su