Antincendio

Sempre più sono le leggi nel campo dell’architettura e dell’edilizia volte alla promozione dell’uso di fonti di energia rinnovabili, ma ciò implica interventi di manutenzione e di ristrutturazione sugli immobili ed edifici volti ad aumentare il risparmio energetico i quali richiedono l’utilizzo di materiali specifici e nuove tecnologie che possono presentare però una conduzione molto alta, aumentando così il rischio di incendi. Frequente quindi è il ricorso, in caso di ristrutturazione, al cappotto termico a base di schiume e facciate in vetro, fibre naturali atte a favorire il risparmio energetico. Presso lo Studio di architettura Bastoni gli architetti mettono a disposizione dei propri clienti la loro pluriennale esperienza nel campo della progettazione Antincendio.

Normative antincendio.

Le nuove normative Antincendio trattano sopratutto del rifacimento delle facciate e del cappotto termico allo scopo di assicurare che essi siano in grado di limitare i danni dovuti ad un incendio all’interno o all’esterno di un edificio. Tali norme richiedono che i materiali utilizzati superino i controlli riguardanti la reazione al fuoco e la resistenza al fuoco. Nello specifico, la resistenza al fuoco consiste in una stima dei minuti che garantiscano alle persone di mettersi in salvo e la capacità dei materiali di non crollare durante l’incendio a salvaguardia della sicurezza delle persone e dei soccorritori. Reazione al fuoco invece, indica l’indice di infiammabilità dei materiali e la loro capacità di diffondere l‘incendio. L’architetto presso lo Studio di architettura Bastoni sarà in grado di indicare al cliente la soluzione migliore nella scelta dei materiali e sulla progettazione dell’edificio in grado di garantire la sicurezza antincendio.

Facciate e cappotto termico presso lo Studio di architettura Bastoni.

Gli architetti Bastoni progetteranno edifici, facciate e cappotto termico che rispettino tutti i requisti Antincendio richiesti dalle normative. Per le facciate, gli scopi principali delle nuove leggi in materia di sicurezza antincendio sono: limitare la probabilità di incendi delle facciate e limitare e/o evitare la caduta di parti di esse durante l‘incendio in modo da garantire la sicurezza delle persone e dei soccorritori. Inoltre vengono fissati i requisiti di reazione al fuoco, di resistenza al fuoco per ognuna delle tipologie di facciata che si differenziano per i materiali utilizzati nella ristrutturazione o costruzione ex novo. In caso di incendio, se presente, anche il cappotto termico deve garantire la sicurezza, essere a prova di fuoco. Un isolamento a cappotto permette di ottenere un notevole risparmio energetico (circa il 40%) riducendo così il costo del combustibile. L’architetto aiuterà i clienti nella scelta dei materiali isolanti per il cappotto termico più adeguati alle loro esigenze: sughero, lana minerale, PIR o EPS. I vantaggi del cappotto termico sono numerosi, ad esempio permette di eliminare umidità e muffe, protegge le pareti esterne dagli agenti atmosferici e rallenta il degrado degli edifici. Isolamenti termici rispondenti alle vigenti norme in tema di requisiti di sicurezza antincendio delle facciate.

Inserire caratteri numerici

Seguiteci su