Computo metrico e contabilità lavori

Realizzare edifici ex – novo o effettuare opere di ristrutturazione non riguarda solo la realizzazione di progetti o l’esecuzione delle opere, ma si tratta sopratutto di gestire la contabilità lavori. Rivolgersi allo Studio di architettura Bastoni in caso di ristrutturazione ad esempio, significa rivolgersi a dei professionisti che non si occuperanno solo di progettare la vostra idea di casa, ma anche e sopratutto di tenere la contabilità dei lavori sempre nel rispetto della normativa vigente.

Computo metrico estimativo

In caso di ristrutturazione o di opere edili realizzare un Computo metrico è di fondamentale importanza, esso infatti permette di avere una stima corretta dei costi da sostenere in modo semplice e chiaro. Il Computo metrico estimativo è un procedimento analitico tramite il quale vengono definite tutte le misure e il singolo costo relativi alle lavorazioni da effettuare in modo da non avere sorprese sia durante che alla fine di un intervento di ristrutturazione ad esempio. Esso si distingue per il livello di dettaglio, infatti l’architetto deve riportare sia il prezzo unitario che le quantità di ogni singola voce. Gli architetti Bastoni provvederanno a redigere sia il Computo metrico preventivo che quello consuntivo. In particolare, il primo viene redatto in fase progettuale, il secondo a lavori terminati.

Stato avanzamento lavori e giornale dei lavori.

Per contabilità lavori si intende il complesso delle operazioni, riguardanti atti contabili, eseguiti dal Direttore dei lavori ai fini del controllo amministrativo e contabile di un intervento edilizio per assicurarne la conformità al progetto. Il committente di opere edili come una ristrutturazione deve procedere alla nomina di un Direttore dei lavori la quale, in caso di lavori pubblici, è obbligatoria. La contabilità lavori in Italia è disciplinata dal D.Lgs. 18 aprile 2016, n.50, Codice degli Appalti, e dalle direttive previste dall’ ANAC, ovvero l’Autorità Nazionale Anticorruzione. I documenti contabili che gli architetti devono redigere in qualità di Direttore dei lavori sono: Giornale dei lavori, registro contabilità, libretto delle misure, sommario registro, Stato avanzamento lavori e conto finale. Nello specifico lo Stato avanzamento lavori, meglio conosciuto come SAL, è il documento contabile più utilizzato e in esso vengono descritti i corrispettivi maturati, gli acconti corrisposti e quindi anche quelli ancora da riscuotere. Ma quali sono le funzioni svolte dal SAL? Esso è lo strumento tramite il quale è possibile accertare i lavori eseguiti fino ad un determinato momento, permette di verificare eventuali inadempienze o ritardi e riassume i costi sostenuti per le opere eseguite. Per quanto riguarda il Giornale dei lavori, l’architetto Bastoni, sempre in qualità di Direttore dei lavori, redigerà tale documento in cui vengono annotate giornalmente tutte le attività svolte (ordine e modo), il numero di lavoratori impiegati, le contestazioni, la sospensione e ripresa dei lavori, l’elenco delle provviste, l’attrezzatura impiegata, ecc… Rivolgersi allo Studio di architettura Bastoni significa rivolgersi a dei professionisti che si occuperanno di tutte le fasi riguardanti gli interventi edilizi, dal punto di vista amministrativo, tecnico e contabile assicurando ai propri clienti il pieno rispetto delle normative vigenti.

Inserire caratteri numerici

Seguiteci su